venerdì 13 giugno 2008

Aimee

Ingoieresti il mondo col verde dei tuoi occhi, curiosi, attenti, profondi, interessati, saranno forse i miei? La tua mano incendiaria non accarezza, effonde, interazioni fondamentali. Sembri impercettibile, sfuggente alle tenebre, i tuoi movimenti costanti, intelligenti, il tuo sguardo acuto. Splendi nell'oscurità del cielo grigio e pallido. Sei sfumature di giallo avvolta nella pioggia, un salice che piange in un giorno raggiante.


Affascini voltandoti in timidezza, piccola. La tua costanza la tua forza. Ti muovi spedita, tanto fragile quanto forte. Il tuo intelletto è veloce, perspicace, decifrare è per te naturale. Ti abbandoni al veleno dell'orrore, alle tue fantasie. Un angelo pugnala la tua incertezza, demoni ti circondano e tu sorridi loro facendoli inchinare ai tuoi piedi.

Esitante ed incerta nella percezione illogica cirocostante, seppur relativa. Atterrita dall'universo, l'infinito ti incuriosisce. Rigogliosa e fiorente, eclissi il tuo futuro, prepotentemente, il tuo desiderio di svelarlo, guardarlo. Sii agile, lesta, affronta la tua perspicacia, donale dubbi e sorrisi col tuo sguardo sfuggente e sognatore.

1 commento:

positanomylife ha detto...

Ben trovato nel folle mondo dei Blog. Almeno Noi, ci sbizzarriamo su qualcosa che amiamo: POSITANO. Ciao da massimo, ma Poi la mia sigla sarà sempre Mx.

P.S. Belle le foto in notturno. E' da un casino di tempo che non fotografo di notte. Positano è spendida con tutte le luci. arriciao e magari " denotte."